La 928 fece la sua apparizione per la prima volta nelle concessionarie nel mese di maggio del 1977 dopo essere stata lanciata, due mesi prima, al salone internazionale dell’auto di Ginevra per essere presentata alla stampa a febbraio.

Nella prima versione, il motore della Porsche 928, dotato di una cilindrata di 4.474 cm3, era in grado di sviluppare una potenza massima di 241 CV a 5.250 giri/min e una coppia massima di 349 Nm a 3.600 giri/min. Ciò consentiva all’automobile di raggiungere agevolmente i 230 km/h e di ottenere uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi.

Più che le prestazioni, però, a stupire sono le elevate doti di tenuta di strada e di sicurezza. A conferirle sono l’ottimo impianto frenante con quattro freni a disco autoventilanti e le sospensioni posteriori a ruote indipendenti, con assale posteriore, il cosiddetto “Weissach”, a deformazione programmata ottimizzato per ridurre il sottosterzo e garantire la massima efficienza con qualsiasi situazione di carico. Ad aiutare è pure l’equa distribuzione dei pesi. Altre attrattive della 928 sono il telaio in alluminio e il cambio a 5 velocità sincronizzate (optional l’automatico a 4 marce).

Modello Cilindrata Kw /Cv

928 S44957235/320
928 S44957235/320
928 S4664221/300
928 S4664228/310
928 GT4957243/330
928 S4 aut.4957235/320
9284474177/241
928 GT4957243/330
928 GT5397250/340
928 S4 aut.4957235/320
928 GTS5397257/350
928 GTS aut.5397257/350